Jump to Navigation

Costano 880 euro al mese i venerdì in Comune dell’Assessore Nanni

Allega file: 
AllegatoDimensione
orari.pdf181.12 KB
ricev.pdf200.53 KB
rimb.pdf478.74 KB

880 euro per quattro venerdì. Questa è la cifra media che il comune di Loiano rimborsa ogni mese ad Hera per gli impegni istituzionali che l’Assessore di Loiano Roberto Nanni  svolge in Comune. Il tutto fa riferimento al D.Lgs. 267/2000 secondo cui le assenze dal servizio sono retribuite al lavoratore dal datore di lavoro. Gli oneri per i permessi retribuiti dei lavoratori dipendenti da privati o da enti pubblici economici sono a carico dell'ente presso il quale gli stessi lavoratori esercitano le funzioni pubbliche di cui all'articolo 79. L'ente, su richiesta documentata del datore di lavoro, è tenuto a rimborsare quanto dallo stesso corrisposto, per retribuzioni ed assicurazioni, per le ore o giornate di effettiva assenza del lavoratore. L’importo di 880 euro al mese scaturisce dalla media di quanto riportato nella Determina n. 21 (allegata), che  nel trimestre gennaio-marzo 2016 vede un rimborso ad Hera di € 2.641,05 per 72 ore di assenza dell’assessore.Come da risposta dell’Ente, gli impegni del venerdì dell’assessore si riassumono in sopralluoghi, verifiche di lavori, risposte ad e-mail, indagini di mercato ed incontri con il pubblico (allegato).Dura la reazione del Consigliere del Movimento 5 Stelle Danilo Zappaterra che ha sollevato la questione: “è inaccettabile che in un momento in cui si chiedono sacrifici alle famiglie con aumenti di tasse e tariffe, l’Ente paghi queste cifre per attività che l’Assessore potrebbe tranquillamente svolgere il sabato (l’Ufficio Tecnico al sabato è operativo dalle 9 alle 12,30, allegato ndr). Questo spostamento farebbe risparmiare all’Ente quasi 10.000 euro all’anno e, per esempio,  potrebbe far immediatamente rivedere gli aumenti di tariffe dei servizi scolastici” E poi aggiunge, “non si  mette in dubbio la legalità del comportamento ma la sua opportunità in un momento di grandi difficoltà economiche per molte famiglie”.Quanto riportato nella Determina conteggia solo i rimborsi e non ha nessun legame con quanto già percepisce l’assessore per la carica ricoperta (circa 400 € lordi al mese). Di seguito la risposta dell’Amministrazione:

 

Di seguito la risposta dell’Amministrazione:

L'Assessore Nanni dedica tutti venerdì all'amministrazione comunale. Inizia la giornata in comune attorno alle 07.40-8,00 per il punto settimanale lavori o problematiche con ufficio tecnico. Dalle ore 09.00 alle 12.30 è presente per ricevimento pubblico. Dalle 14.00 alle 16.00 si dedica a sopralluoghi sul  territorio comunale, verifica esecuzione lavori, risponde a quesiti ed e-mail, effettua studi e ricerche di mercato. Dalle ore 16.00-17.00 è presente per ricevimento pubblico. Ricordo che tali permessi sono normati dall'art. 79 comma 4 del D.Lgs. 267/2000, il quale prevede che "I dipendenti che sono componenti degli organi esecutivi dei comuni, delle province, delle città metropolitane, delle unioni di comuni, delle comunità montane e dei consorzi fra enti locali, e i presidenti dei consigli comunali, provinciali e circoscrizionali, o i presidenti dei gruppi consiliari delle province e dei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti, hanno diritto, oltre ai predetti permessi, di assentarsi dai rispettivi posti di lavoro per un massimo di 24 ore lavorative al mese, elevate a 48 ore per i sindaci, presidenti delle province, sindaci metropolitani, presidenti delle comunità montane, presidenti dei consigli provinciali e dei comuni con popolazione superiore a 30.000 abitanti."

Aggiungi un commento



Main menu 2

Article | by Dr. Radut