Jump to Navigation

Il Consigliere Assente (da febbraio)

"E' dovere dei Consiglieri, regolarmente convocati, intervenire alle sedute del Consiglio Comunale... Il mancato intervento per tre sedute consecutive senza giustificazione comporta la decadenza del Consigliere". L'ultima apparizione di Ivano Zanotti in Consiglio la si è potuta apprezzare nell'indimenticabile incontro  sull'emergenza neve di febbraio.

Sulla legittimità del canone sui passi carrai 'a raso', il Movimento 5 Stelle chiede di discutere l'argomento in Comissione

Per l'Unione dei Consumatori il canone applicato dai comuni sui 'passi carrai a raso' è una vera e propria "truffa che andrebbe denunciata per abuso di potere''. La questione è annosa ed ha visto esprimersi anche la La Corte di Cassazione che con la sentenza n. 16733/2007 ribadisce che "non sono soggetti a tassa i passi carrabili  a raso, cioé senza taglio di marciapiede, listoni delimitativi o altre opere, e che ciò “non determina un’occupazione visibile del suolo pubblico”.

Allega file: 
AllegatoDimensione
cosap.pdf575.56 KB

"Sull'Unione la Carpani e gli altri sindaci non ci fanno una bella figura". Intervista di Giovanni Maestrami sul mensile Valli Savena Idice

E' passato quasi un mese dalla dichiarazione della Sindaca di San Lazzaro, Isabella Conti che tramite un comunicato stampa ha dichiarato di voler uscire dalla neonata Unione a sei. Le motivazioni sono quelle che avevano spinto l'ex Sindaco di Loiano Maestrami, ad opporsi fin dall'inizio ad un'unione con Comuni molto differenti tra loro (l'aggiunta di San Lazzaro ed Ozzano a Loiano, Monghidoro, Pianoro, Monterenzio).In un'intervista rilasciata al mensile 'Valli Savena Idice' in distribuzione in questi giorni, l'ex Sindaco non risparmia critiche e si toglie qualche sassolino dalla scarpa:

Allega file: 
AllegatoDimensione
carpani unione dice no.pdf1.05 MB
carpani unione diceno2.pdf1.66 MB

Respinta la proposta per l'utilizzo del 'Baratto Amministrativo'. 'Loiano nel cuore' vota con la maggioranza

Un voto a favore dieci astenuti. Non passa la proposta di inserire e promuovere il 'Baratto Amministrativo' tra le possibilità di aiuto da fornire ai cittadini ed ai commercianti. "Bella idea ma non siamo pronti; rischiamo di non chiudere il bilancio; anche mille euro sono importanti". Queste alcune delle motivazioni che hanno portato la maggioranza ed il gruppo di opposizione di Tamara Imbaglione ad astenersi (quindi a far cadere la proposta).

"Baratto Amministrativo": pagare le tasse con la manodopera. Proposta dei 5 Stelle di Loiano

Barattare la propria manodopera, il proprio lavoro, con sgravi sulle tasse da pagare. Compensare i debiti col fisco mettendosi a disposizione del proprio Comune con lavori socialmente utili. Commercianti che si uniscono per l’abbellimento o la manutenzione di una via ‘barattando’ con sgravi fiscali. In questo caso sfrutterebbero anche anche un interessante ritorno di immagine.   

Nuova scuola elementare: nominata una nuova Commissione per la valutazione dei progetti presentati

"Nessuno dei componenti ha effettivamente svolto o svolge funzioni relativamente al contratto di affidamento e che l'aver effettuate precedenti progettazioni e conoscere i luoghi si ritiene possa costituire un contributo tecnico";

"I rilievi di questa richiesta trovano fondatezza, non avendo questo ente preventivamente richiesto all'albo degli ingegneri di nominare un proprio iscritto da almeno 10 anni"

Queste le motivazioni che hanno portato all'annullamento della Determina n. 122  del 3 giugno 2015 di nomina della Commissione di gara su richiesta di uno dei partecipanti  alla gara per l'affidamento della costruzione della nuova scuola elementare.

Allega file: 
AllegatoDimensione
nomina_nuova_commissione.pdf113.78 KB
atto_di_annullamento.pdf118.34 KB

Alberi Monumentali no, moto nei sentieri sì

Per capire l'attenzione di un'amministrazione ai temi ambientali basta guardare cosa sta avvenendo a Loiano.

Il 30 maggio si chiude la raccolta di schede relativamente alla legge regionale che obbliga i Comuni a censire gli alberi monumentali nel proprio territorio. Una legge che permetterebbe, a costo zero, di ottenere interessanti attrattive turistiche e di valorizzare  immobili e terreni. Per le strutture turistiche sarebbe un'occasione appetibile che porterebbe plus molto vendibili. A questo si aggiunge ovviamente l'alto valore di difesa ambientale.

Nove proposte per il sostegno e rilancio del commercio loianese

Premesso che nessuno ha la soluzione in tasca e che non vi sono idee risolutive, qualche mese fa abbiamo presentato in maniera estremamente sintetica (quindi da approfondire), alcune proposte su cui discutere per provare ad aiutare un settore in difficioltà come il commercio loianese. Proposte che vanno da una riduzione dell'IMU su chi affitta locali a nuove attività, alla riduzione della Tari per chi smaltisce umido (bar, ristoranti, ortofrutta ecc), al sostegno ai commercianti che si attivano nella riqualificazione territoriale comunale (Compensazione Amministrativa) .

Allega file: 
AllegatoDimensione
9 commercio.pdf1.08 MB

Sull'allargamento dell'Unione, comunicato del M5S

Martedì 28 ottobre a Loiano si voterà e certamente si approverà lo Statuto relativo all'allargamento a San Lazzaro ed Ozzano dell'attuale Unione.

Si approverà nonostante le domande a cui  i sindaci si sono ben guardati di rispondere e che difficilmente troveranno riposta entro il 1° gennaio 2015. Il Movimento 5 Stelle dei gruppi dei Comuni coinvolti, tramite un comunicato congiunto, si appella un'ultima volta ai Sindaci affinchè prima dell'approvazione forniscano ai cittadini quelle informazioni e rassicurazioni che sono mancate. Informazioni correlate da piani di fattibilità chiari e credibili.

Smaltimento ramaglie e sfalci a tredici euro al quintale

La Commissione sui rifiuti del 9 ottobre scorso ha fornito spunti ed informazioni molto interessanti. Direttamente dal Presidente di Cosea Ambiente, Cesare Calisti, abbiamo appreso che lo smaltimento di sfalci e ramaglie (potature, erba, foglie cc) ha un costo di ben tredici euro al quintale. Non solo; questa tipologia rappresenta da sola il 30% del totale della produzione di rifiuti di Loiano (561kg pro capite). Con un altro 10% abbiamo invece i detriti di materiale da costruzione. E' stato ricordato che alcuni anni fa si era provato, senza successo, ad unire le forze con altri comuni limitrofi per realizzare raccolta e smaltimento  unico di questi materiali. A breve Loiano avrà un nuovo regolamento sullo smaltimento e sulla raccolta dei rifiuti ed immaginiamo  che si vorrà intervenire su queste voci.

ottobre 2014

Pagine

Subscribe to loiano 5 stelle RSS


Main menu 2

by Dr. Radut